Articoli Simili

Incentivi risparmio energetico

Incentivi risparmio energetico

Quali sono gli interventi per i quali si possono ottenere gli incentivi risparmio energetico e quali le modalità per ricevere le detrazioni .. Leggi tutto -> ..

Come risparmiare sul riscaldamento

Come risparmiare sul riscaldamento

Alcuni accorgimenti ed precauzioni importanti per imparare come risparmiare sul riscaldamento, evitando tutti gli sprechi .. Leggi tutto -> ..

Come risparmiare energia elettrica

Come risparmiare energia elettrica

Alcune direttive da seguire per imparare come risparmiare energia elettrica con piccole attenzioni ai gesti quotidiani più comuni .. Leggi tutto -> ..

Impianti a risparmio energetico

Impianti a risparmio energetico

Quali sono i vantaggi degli impianti a risparmio energetico e quali le fonti di energia rinnovabile utilizzate più comunemente .. Leggi tutto -> ..

Come risparmiare luce

Come risparmiare luce

Consigli e suggerimenti su come risparmiare luce sfruttando al meglio l'illuminazione naturale e gestendo nel modo giusto le lampadine .. Leggi tutto -> ..

Come risparmiare gas

Come risparmiare gas

Alcuni accorgimenti che insegnano come risparmiare gas in cucina, in bagno e in tutti gli altri ambienti della casa .. Leggi tutto -> ..

 
Un insieme di consigli su come risparmiare energia, sia effettuando investimenti a lungo termine, sia con piccoli gesti quotidiani
 

Riscaldamento, luce, energia elettrica e gas rappresentano la principale fonte di spese che tutti devono affrontare, sia in casa che in azienda, e della quale è impossibile privarsi. Assumere determinati comportamenti razionali però può insegnare come risparmiare energia senza effettuare sacrifici, ma soltanto utilizzando alcune accortezze e pianificando investimenti che si ripagheranno sul lungo termine.


Il riscaldamento invernale, secondo le statistiche, costituisce oltre la metà della spesa annuale per l'energia in ogni casa. Imparare a gestirlo in maniera intelligente può generare una notevole diminuzione dei costi. Prima ancora di parlare di uso del riscaldamento, bisogna pensare all'isolamento dell'abitazione: un appartamento ben coibentato elimina anche della metà la dispersione del calore, richiedendo meno sforzi per mantenere la stessa temperatura. Per quanto riguarda poi la regolazione della temperatura, non bisogna andare in nessun caso oltre i 20°, sia per un discorso economico, che ambientale: ogni grado in più aumenta sensibilmente i consumi e le emissioni di anidride carbonica nell'aria.

L'energia elettrica costituisce un'altra importante fonte di consumo, sia per quanto riguarda l'illuminazione degli ambienti, sia per ciò che concerne l'uso di elettrodomestici. Per ridurre i consumi bisogna prestare molta attenzione ai piccoli gesti, come quello di spegnere la luce quando si esce da una stanza, staccare il caricabatterie una volta terminato il suo utilizzo, spegnere gli elettrodomestici staccando la spina oppure schiacciando il tasto di accensione e non limitarsi a lasciarli in stand by, e tanto altro ancora. Anche la manutenzione periodica di frigorifero e freezer e la loro collocazione lontana da fonti di calore può fare una certa differenza, per non parlare dell'uso di lavatrici e lavastoviglie soltanto a pieno carico ed a temperature non troppo elevate.

Al di là di questi piccoli gesti quotidiani, l'ottenimento di un risparmio energetico davvero considerevole si può raggiungere installando nella propria abitazione dispositivi in grado di sfruttare le energie rinnovabili, come impianti fotovoltaici, solari termici oppure mini eolici.
Le fonti di energia rinnovabile costituiscono uno dei beni più preziosi che la terra offre ai suoi abitanti, ma per diverse ragioni, principalmente frutto degli interessi di pochi, il loro sfruttamento è sempre stato poco pubblicizzato e promosso. Negli ultimi anni fortunatamente tale tendenza si è invertita ed anche nel nostro paese il risparmio energetico che utilizza tali fonti è stato inserito nella maggior parte delle abitazioni di nuova costruzione. Sono stati stabiliti anche degli incentivi sul risparmio energetico, volti a premiare chi decida di puntare sul rinnovabile.


Sfruttando queste risorse naturali è possibile ottenere una notevole riduzione delle spese annue per l'energia. Gli investimenti immediati, che comunque prevedono un certo costo, specie per l'adeguamento di abitazioni ormai datate ai nuovi impianti, vengono ammortizzati in poco tempo, portando benefici a lungo termine. Semplici pannelli solari installati sul tetto di un piccolo condominio, ad esempio, possono essere in grado di riscaldare l'acqua per tutti gli inquilini, per lo meno per le prime ore del mattino, con benefici considerevoli sulla bolletta del gas, poichè la caldaia non entrerà in funzione per generare l'acqua calda necessaria se quest'ultima potrà essere ottenuta sfruttando i pannelli.